SCATTO D’AUTORE: LUIGI D’APONTE

FAMILIARI PARTICOLARI SULLO SFONDO

Inizia da questa settimana, su queste pagine, una particolare rubrica “SCATTO D’AUTORE” che vuole essere una galleria fotografica virtuale per tutti gli amanti della fotografia che con uno scatto fanno vivere emozioni, colori, espressioni.

Ospito sulle mie pagine un “lavoro fotografico” di un carissimo amico Luigi D’Aponte che mi piace presentarlo citando un suo profilo che ne descrive alcuni tratti tra il serio ed il faceto.

Nasce nel 1972 per gentile concessione della mamma e del babbo che si dissoceranno dalla scelta in brevissimo tempo. Studia da capitano di lungo corso ma si accorge solo il giorno dell’imbarco di non saper nuotare, e abbandona nave e salvagente. Torna con i piedi per terra e lavora per i successivi 10 anni, come operatore di strada (insieme al sottoscritto) fra i ragazzini dei quartieri periferici di Napoli.

Solo a 26 anni si iscrive all’Università: ne uscirà dopo qualche anno con una lodevole laur(e)a in Sociologia alla quale seguirà un periodo in qualità di ricercatore e assistente alla didattica presso la Cattedra di Storia delle Tradizioni Popolari e il Centro Interdipartimentale di Ricerca Audiovisuale per lo Studio della Cultura Popolare dell’Università Federico II di Napoli.

Opera professionalmente sotto il marchio di “Narratoridimprese” per la progettazione e implementazione di idee, soluzioni e contenuti per la comunicazione e la visibilità di aziende, enti pubblici e privati. Ha maturato, ancora bambino, pesanti dipendente da calcio giocato e guardato e da musica suonata e ascoltata, protrattesi, senza alcuna possibilità di cura, sino ad oggi. Fotografa, scrive, ancora un po’ filma, e sogna… pur dormendo poco… (Gianfranco Lari)

00.concept intro
« 1 di 13 »