IO LEGGO/26: SARA AL TRAMONTO

 

Maurizio De Giovanni: Sara al tramonto

di Antonio Fresa

 

Chi è Sara? Una donna che sa rendersi invisibile, scomparendo nel nulla se qualcuno la osserva; una donna che sa seguire, indagare, scrutare e ascoltare senza farsi vedere, e senza che ci si accorga della sua presenza.

Intorno ad una panchina, in un piccolo parco cittadino, si possono incrociare vite e storie davvero inattese.

Sara è in grado di seguire i discorsi fatti anche lontano dalle sue orecchie e sa cogliere ogni piccola sfumatura nel volto di chi parla.

Sara è sola, sempre sola, con i suoi pensieri, le sue esperienze e i suoi dolori.

Per amore, solo per amore, Sara ha fatto scelte complesse e difficili nella sua vita, lasciando un figlio ancora bambino alle cure di suo marito.

Ha lavorato a lungo in un gruppo speciale d’investigazione, uno di quelli che si vedono solo nei film e che, nella realtà, esistono davvero, e sono in possesso d’informazioni che potrebbero cambiare il corso delle cose.

Sara si ritrova a un bivio della sua esistenza, quando il suo passato torna a bussare alla sua porta in maniera violenta e dolorosa.

Una catena di eventi che potrebbero distruggerla, e possono, invece, riavvicinarla alla vita, con uno spirito diverso, con un volto leggermente cambiato su cui potrà affiorare un lieve sorriso.

Nel corso di pochi anni, Sara ha visto morire il suo compagno per una malattia e poi il figlio abbandonato.

Nella notte del suo dolore, a quello che sembra essere il tramonto della sua vita, è andato poi germogliando un interesse e un’attesa.

Viola, la compagnia del figlio morto, è incinta e si avvia a partorire.

Tra le due donne si costruisce un rapporto sempre più solido. E dal suo passato emerge ancora la richiesta di partecipare a una nuova inchiesta.

Con l’aiuto di un poliziotto dalla non fortunata carriera, Sara si ritroverà a sentire l’adrenalina dell’attesa e la curiosità per la scoperta di nuovi elementi.

Una storia che sa essere tante storie, con un personaggio che, mentre sembrava capace di scomparire, sa imporsi per la sua forza e compostezza.

 

Maurizio de Giovanni
Sara al tramonto
Rizzoli, 2018
Pagine 262; € 19,00