ELEZIONI EUROPEE: CASTEL SAN GIORGIO – VADEMECUM E NOTIFICA NUOVE UBICAZIONE SEGGI

Domenica 26 maggio i cittadini italiani sono chiamati alle urne per le elezioni europee: verranno eletti 76 membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia, tre in più rispetto alle precedenti elezioni del 2014 per effetto della Brexit. La Campania rientra nella circoscrizione plurinominale “Italia meridionale” insieme ad Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata e Calabria, a cui sono assegnati 18 seggi. Tuttavia il meccanismo di attribuzione dei seggi non garantisce che il numero di eletti in ogni circoscrizione sia pari ai seggi che teoricamente le sono attribuiti.

A seguito della chiusura del plesso scolastico a Trivo, gli elettori di questa frazione ovvero votanti presso i seggi n°11 e n° 13 potranno esercitare il loro diritto al voto presso la scuola media di Lanzara dove tra l’altro è ubicata anche la sezione elettorale n° 7. Restano invariati gli indirizzi delle altre sezioni elettorali.

Come si vota – Le urne saranno aperte domenica 26 maggio dalle ore 7 alle ore 23. Ogni elettore deve votare una lista e può indicare fino a tre candidati della lista circoscrizionale votata. La seconda e terza preferenza saranno annullate qualora l’elettore indichi rispettivamente due o tre candidati dello stesso sesso, in modo da garantire la rappresentanza di genere.

Quindi sintetizzando si può esprimere:

  • Una preferenza, uomo o donna;
  • Due preferenze ma alternate, un uomo e una donna;
  • Tre preferenze, purché non siano tutte e tre dello stesso genere.

Sono previste sanzioni per coloro che entreranno nella cabina con il telefono cellulare e non è consentita neppure la presenza di figli minori nella cabina per accompagnare il genitore.

Elettori non deambulanti

Gli elettori non deambulanti, iscritti in sezioni elettorali ubicate in edifici non accessibili mediante sedia a ruote, possono votare in qualsiasi altra sezione elettorale del comune allestita in un edificio privo di barriere architettoniche.
Tali elettori, per poter votare, devono presentare, oltre alla tessera elettorale, una documentazione dalla quale risulti l’impossibilità o la capacità gravemente ridotta di deambulazione, e cioè una certificazione medica rilasciata dall’azienda sanitaria locale oppure una copia autentica della patente di guida speciale.
Il voto è espresso nella cabina o al tavolo appositamente allestiti per gli elettori non deambulanti.

Documenti da presentare al momento del voto di fotografia.

I documenti di identità da presentare al momento del voto sono quelli ricompresi in una delle tre seguenti categorie:

  • a) carta d’identità o altro documento d’identificazione munito di fotografia, rilasciato dalla pubblica amministrazione;
  • b) tessera di riconoscimento rilasciata dall’Unione nazionale ufficiali in congedo d’Italia, purché munita di fotografia e convalidata da un Comando militare;
  • c) tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale, purché munita di fotografia.